Friday, 25 May 2018

Rue du porno escort girl aubenas

rue du porno escort girl aubenas

Di più su questo annuncio: Construite en sur un terrain clos Maison de village - Aulas. Aulas, mdv a vendre, m2, 5 pieces plus grandes combles, dans son jus. Prevoir travaux assainissement et menuiseries. Belles tomettes et carrelages Maison RT à construire - Ardoise.

Frédérique Charrier vous propose entre Uzès, Alès et Nîmes, cette magnifique maison vigneronne rénovée de m2 élevée de deux étages, avec Cette spacieuse villa traditionnelle sur un terrain de plus de m2 avec un jardin aux arbres fruitiers, une grande piscine à couvert, nombreuses Dépt 30 Gard à vendre maison de village à À vendre maison de village de m2 entièrement rénovée située à Aigremont proche Lédignan, Moulézan.

Idéalement située entre Nîmes, Alès Votre villa neuve éligible au PTZ et livrée de suite! St-Hilaire de Brethmas Maison m2 sur St-Hilaire de Brethmas Maison m2 sur terrain m Egualmente questo processo consentir? Grida alla "sentenza gi? Tanto per dirne una, i testimoni non si sono affatto presentati all'udienza.

Egualmente il volto del giudice, il presidente della Corte Rizgar Mohammed Amin ripreso dalle fotografie, sembra quello di una persona normale in un luogo davvero poco invidiabile. La sua intera categoria professionale? Sono convinta che anche lui avrebbe delle rivendicazioni da mettere sul piatto della bilancia e, comunque,? Ritenendolo di interesse generale ne ho fatto una rapida traduzione non corretta e lo pubblico per la lettura. Di seguito il testo originale in inglese.

E' questo il tempo, quando i movimenti della resistenza irachena eroica intensificano in termini di quantit? E' questo il tempo, quando i segni prevedono una imminente sconfitta americana in Iraq e, mentre l'aggressione continua, viene a mancare la realizzazione dei relativi obiettivi politici sulla roccia dello sfaldamento degli Iracheni di fronte ai programmi imperialisti per spezzettare e disgregare l'Iraq,.

E' questo il tempo, quando George W. Bush comincia ad esitare sotto il peso dei fatti e calcola, i suoi morti, danneggiato nei suoi programmi ed esitante per la cospirazione, cos? E' questo il tempo, quando tutto questo sta avvenendo, un referendum?

Quindi, noi firmatari, sulla conferma della nostra aderenza ai precetti fondamentali della nostra lotta contro il nemico americano d'occupazione e sulla conferma del diritto inalienabile della gente araba nell'esercitarsi nella lotta armata finch?

L'occupazione dell'Iraq dall'America, dalla Gran-Bretagna e dai loro alleati, senza riguardo a come poco controllo possa essere esercitato su questa terra,? Di conseguenza, tutte le strutture stabilite sulla forza di quell'occupazione sono anche nulle e senza effetto, senza riguardo alla loro natura, limite, o giustificazione.

Iraq Costituzione, Seggi e Bombardamenti. Il risultato delle urne irachene del referendum costituzionale cade tristo e silente nel sangue dei nuovi bombardamenti a Ramadi e degli spargimenti di sangue dei giorni passati. Sembra che la popolazione abbia partecipato per il per cento, ma per cosa? La fretta americana e i numerosi ultimatum pro costituzione hanno sicuramente indotto ad un testo contenente sbagli madornali. Il problema cosmico degli americani? Qui, cara lei, ci sono anni di storia, non come a casa sua.

E' per queste ragioni storico morali "planetarie", che la Resistenza irachena prosegue la sua guerriglia. Dall'Iraq con una nuova costituzione c'? E come Dio vuole,? Di seguito una rassegna dai quotidiani online nazionali; ed ancora una rassegna internazionale a cura dell'amico Massimiliano Caruso. Iniziativa di un gruppo di Senatori dell'Unione: A Roma Pieno successo dell?

Alla sala stracolma, con tantissime persone in piedi, ha fatto riscontro la grande partecipazione di tutti i presenti e l? Il senso di questa manifestazione, gli impegni assunti da tutte le forze presenti, il programma di lavoro che ne?

In primo luogo la volont? In secondo luogo la grande unit? La manifestazione di Roma? Seguono il comunicato stampa sull'Ambasciata italiana ad Amman e il Documento conclusivo dell'incontro internazionale sull'Iraq del 2 ottobre. Conferenza Iraq a Roma. Lo Stato Iracheno e la Resistenza. Al momento della cattura, il Presidente Saddam Hussein, secondo quel che pi?

Non avete ancora vinto la guerra. Qui la chiave per comprendere dal punto di vista giuridico quanto avviene in Iraq. Che si sia trattato di una aggressione vergognosa, coperta da spudorate menzogne? Ma qui finisce la comprensione della parte "democratica" o "progressista" delle forze politiche e dell'opinione pubblica. A fronte dell'indicibile gravit?

Il proclamato carattere "tirannico" di quello che viene chiamato il regime di Saddam Hussein, gli auspici dell'avvento di una societ? Volantino - Intervento alla Conferenza Irachena di Roma. Il popolo Iracheno grida sotto la occupazione della guerra imperialista. Ma la resistenza va avanti, senza pensare al grande dolore e senza smarrimento. Il regime imperialista nella cooperazione con Talabani si trova ora in un governo turbato ogni giorno da problemi come: Ruberie, Corruzione e Scandali.

Alla popolazione manca l'energia elettrica. L'Acqua, salute dell'uomo, non? Per questo il governo perde ogni giorno la fiducia della popolazione.

Ci troviamo di fronte a due gruppi. Dall'altra parte ci sono persone che vogliono lottare per la vita. Non esiste soltanto la storia del grande Rapinatore. Ci sono persone del popolo iracheno, che pagano con la vita e molto altro e che noi non dobbiamo dimenticare o disperdere. I media non ci mostrano ci? Un esempio "la contro guerriglia inglese", che ha ucciso molti uomini e che quando il governo del regime ha arrestato due uomini colpevoli, li ha liberati con una operazione speciale.

Qui si vede come guardare ai fatti che accadono. Le torture nel carcere di Abu Ghraib, che tutti i popoli del mondo hanno visto attraverso i media, lascia intravedere il quadro di questo regime imperialista. L'esercito americano e il "presidente del regime giocattolo", Ibrahim Cafer, hanno iniziato le operazioni il nove settembre.

Ad oggi forse sono pi? Sadun ha detto di fare attenzione, affinch? Per questo dobbiamo sostenere le ragioni di questi uomini, che devono vivere in queste zone. Per questo motivo, noi come "ATIK", vogliamo salutare la lotta democratica per la libert? Noi sosteniamo questa lotta per la Libert?. Non dobbiamo lasciare che l'ostilit? No all'occupazione imperialista No alla collaborazione con gli imperialisti Viva il diritto di decidere il proprio futuro Viva la Resistenza Viva la Fratellanza.

I ragazzi del Comitato Iraq Libero chiedono, che tutte le voci libere prendano una posizione in merito al rifiuto governativo ai visti per gli ospiti iracheni. Qualcuno di voi ricorder? La foto qui di fianco, ne? Tanto che informai di ci? L'occasione odierna per riprendere il discorso? Haj Ali era stato invitato in Italia dal Comitato Iraq Libero per raccontare in un giro di conferenze ed assemblee la propria esperienza delle torture subite nelle carceri controllate dai militari Usa.

Quanto poi alla stragrande maggioranza dell'"opposizione" di centrosinistra, che, pure, proprio se? I signori della guerra, i signori della tortura, i loro portaborse, adesso gongolano e s'illudono di aver tappato la bocca ad Haj Ali e aver ridotto al silenzio un popolo martoriato e il movimento contro la guerra. Deve partire immediata la mobilitazione perch? Comunicato stampa dei Comitati Iraq Libero. Tutti sanno che il requisito della residenza nel paese di stanza dell'ambasciata escogitato infatti all'ultimo momento non?

La decisione, esclusivamente politica, viene direttamente dai palazzi del governo di Roma, si spiega senz'altro con la volont? Secondo il responsabile dell'ambasciata, Haj Ali dovrebbe "semplicemente" recarsi alla rappresentanza diplomatica italiana a Bagdad, all'interno cio?

Il governo Berlusconi-Fini ha dunque superato se stesso, impedendo ad un simbolo della brutalit? E' questa una conferma clamorosa tanto dell'arroganza del governo, quanto della sua sudditanza agli USA.

Questa vergognosa decisione, che il governo non ha avuto questa volta neppure il coraggio di assumersi politicamente,? Dobbiamo dunque lanciare un forte allarme democratico. Dopo aver impedito la Conferenza Internazionale per "Una pace giusta, con la Resistenza", si vuole impedire ora che la barbarie della tortura venga denunciata in prima persona da chi l'ha subita.

A questo punto siamo arrivati, a questo non dobbiamo e non vogliamo rassegnarci. E' questa una battaglia non solo nostra; sempre di pi? La lotta dunque continua. Haj Ali non potr? Il meeting di domenica prossima a Roma sar?

Poesia Per Un Giudice Iracheno. Resistente e Democratico scagli il tuo giusto maglietto contro l'astioso potere che ha distrutto cose che ha distrutto case che ha distrutto vite. Diritto, e Senza Timore scagli il tuo giusto maglietto contro l'efferato omicida che ha ucciso fanciulli che ha ucciso anziani che ha ucciso intere famiglie. La Legge di Mestiere scagli il tuo giusto maglietto contro l'armato osceno che ha ferito che ha segregato che ha torturato.

Giustizia come Fede scagli il tuo giusto maglietto contro l'immondo politico che ha stracciato i Trattati che ha stracciato le Leggi che ha stracciato la Dignit? Timido Segno di Civilt? Tu, Figlio di Hammurabi scagli il tuo giusto maglietto contro l'orrendo usurpatore della tua terra della tua casa della tua storia.

Per l'Antico e Orgoglioso Tuo Popolo. Loredana Morandi 25 settembre Iraq, usa e pazzia violenta inglese. Sembra evidente che qualcuno di lass? Se i servizi meteo pacifisti la tirano, fronte allo scempio iracheno continuato, sono certamente in molti quelli che augurano una microscopica eruzione dello Yellowstone, con la sua graziosa bocca eruttiva di 40 chilometri quadrati.

L'evento saliente della giornata? L'accusa infamante, e sicuramente vera, che ne ha determinato l'arresto? La versione ufficiale irachena narra che i due uomini avrebbero sparato ai poliziotti di un posto di blocco. Purtroppo a questo mondo nessuna bomba esplode a caso.

Vi rammento infatti che le prime foto di violazioni ai diritti umani, contro prigionieri iracheni, furono proprio quelle dei "souvenir" anglosassoni, ed i soldati erano soliti immortalarsi con lo scarpone sulla schiena dell'iracheno incaprettato, muto e cieco per i bavagli. Non stupisce dopo ci? Sembra che detenuti abbian preso il volo durante l'attacco.

Buon per loro, perch? Il governo italiano, negando ad alti esponenti della societ? In un colpo solo sono stati cos? Non gli italiani sono infatti terrorizzati, ma solo il governo, poich?

Verso la Conferenza Internazionale - Per i visti ai fratelli iracheni - Per il ritiro delle truppe d? Intervengono tra gli altri: Alleanza Patriottica Irachena, sequestrato dall? Cristiana di Base di S. Sette di noi sono gia? Fini acconsenta a concedere i visti agli esponenti dell? Che altri compagni si aggiungano al drappello in sciopero della fame. Ci rivolgiamo anzitutto ai vari organismi che pur non facendo parte di Iraq Libero stanno con noi preparando la Conferenza.

Inviate almeno uno dei vostri! Questo a noi pare il modo piu? Chi, tra coloro in ascolto, voglia correre in aiuto al gruppo dei sette, li contatti subito: Anika Persiani, 31 anni, studentessa di Agraria Tropicale di Firenze, impegnata in numerose attivit?

La sottoscritta, la comunity Argon e la Rete Artisti, hanno aderito anche a questo appello con l'esplicito richiamo ad una azione unitaria del movimento pacifista italiano, di fronte ad una azione tanto grave del governo.

Seguono il testo, le firme 1 e il documento del Comitato Italiano per il ritiro dei militari dall'Iraq 2. Molti dei morti sono annegati dopo essere caduti da uno stretto ponticello, in un impulso di panico innescato dalle esplosioni da mortaio e dalle voci di un kamikaze suicida tra la folla, mentre stavano marciando verso la moschea di Al-Kadhimiya, nel distretto di Al-Kadhimiya di Bagdad, per commemorare e pregare in onore della morte del settimo imam, Musa Al-Kadhim, importante figura religiosa per gli sciiti.

Una fonte della polizia ha detto, che le centinaia dei migliaia di pellegrini sciiti si stavano dirigendo al mosque di Kadhimiya, quando qualcuno ha urlato che c'era un kamikaze suicida fra loro.

Un ospedale ha detto che aveva ricevuto almeno corpi da I corpi erano talmente numerosi, ha detto la fonte dell'ospedale, che stavano dirottandoli pure ad altri a due a ospedali vicini. Molti corpi sono ancora nel fiume, " ha aggiunto il funzionario. La polizia e altri fonti ospedaliere hanno dichiarato, che circa persone sono rimaste ferite nella fuga precipitosa.

Le riprese di Al-Jazeera, stanziata presso la Doha, hanno mostrato metri e metri coperti di corpi, parzialmente coperti da fogli bianchi sul pavimento d'ospedale.

I medici e gli infermieri che stavano trattando molti dei feriti direttamente sul pavimento o sui lettini nei corridoi. Un bambino in stato di incoscienza su di una barella, con una flebo endovenosa pendente dal braccio. Sunniti, gli osservatori ed i funzionari Sciiti, intervistati su Al-Jazeera, hanno ribadito che la colpa in gran parte? Lo sceicco Harith Al-Dari, presidente dell'associazione degli Studiosi musulmani, il pi? Molti Sunniti iracheni nelle vicinanze della moschea di Al-Hadhimiya sono accorsi velocemente per offrire l'aiuto ai feriti.

Moayed Al-Aadami, imam della moschea di Abu Hanifa, ad esempio ha offerto in aiuto i locali della moschea per, in collaborazione con i residenti iracheni nella zona, accogliere i feriti e poi instradarli verso gli ospedali dove potranno ricevere le cure. Abbas Al-Rabbi di Abbas, dell'ufficio di Martyr Sadr, ha incolpato il governo iracheno e delle forze di occupazione degli Stati Uniti della fuga precipitosa. Ha aggiunto che le forze degli Stati Uniti non potevano mantenere l'ordine in tali occasioni religiose di Sciite, per la loro ignoranza delle tradizioni della gente irachena.

Il primo ministro iracheno, Ibrahim Jaafari, ha annunciato tre giorni di lutto nazionale a seguito di questo enorme e mortale incidente, come ha segnalato la televisione. La tragedia avviene soltanto un giorno dopo, che almeno 56 Iracheni siano stati uccisi dai bombardamenti aerei multipli degli Stati Uniti nella citt?

Nota del Capo Redattore Abbiamo pi? E' il caso delle dichiarazioni di Scelli, portavoce della Croce Rossa italiana, da soffocare? Oppure le vergogne pubbliche nazionali in quel della Banca d'Italia? Qualche pregio questi conosciutissimi personaggi del web l'hanno avuto. Hanno genialmente trattato i ben noti personaggi per quello che sono, idioti armati fino ai denti, ed il compenso che ne hanno ricevuto ha consentito a tutti i siti di controinformazione di avere immagini e notizie vere dall'Iraq per mesi.

Ma non tutto ci? Infatti, nel materiale video ci sono anche pezzi di bravura prodotti direttamente dall'esercito e parecchie foto prese da yahoo news. Sotto le foto di come l'eroismo americano ha fatto il bagno nella piscina della villa di Udai Hussein, segue rassegna.

Riconosciuti dalle analisi del dna i resti di Enzo Baldoni. Vita e Morte Solo Una Casualit? In Iraq si muore ogni giorno. Resta comunque una peculiare coincidenza, che noi italiani si debba ritrovare Enzo Baldoni proprio nel giorno in cui Abdul-Qadir al-Badrani neanche a farlo apposta il cognome?

Chianciano Terme Siena ottobre. La Conferenza Internazionale, a sostegno della Resistenza irachena, che si terr? La tenuta della Resistenza dopo le elezioni farsa del 30 gennaio, il fallimento del progetto di stabilizzazione portato avanti dagli americani, il largo consenso di cui godono le formazioni che combattono contro gli occupanti, confermano la centralit? E' questa una delle conseguenze del progetto imperialista di Washington, della sua politica aggressiva, guerrafondaia e totalitaria che vorrebbe trascinare il mondo in una vera e propria "guerra di civilt?

Per isolare la Resistenza all'occupazione, l'apparato mediatico occidentale cerca di demonizzare la lotta del popolo iracheno chiamandola "terrorismo". La Resistenza armata del popolo iracheno contro questa guerra illegale e criminale?

La Conferenza Internazionale ha dunque lo scopo far sentire in Europa e nel mondo la voce di chi soffre l? Per le altre lingue vedi al link: The Al Qaeda has you Dopo la propaganda di Rumsfeld e della DoD Department of Defence of USA in merito alle trattative in corso con alcune frange della resistenza, subito smentita da alcuni personaggi che animano lo scenario iracheno, gli stessi che, per l'aver compiuto atti davvero indegni, sono universalmente iscritti all'albo nero dei collaborazionisti dell'intelligence americana.

Tipo quelli che hanno ucciso il povero Baldoni, per esempio. Ieri le agenzie hanno battuto la notizia che "un gruppo, collegato ad Al Qaeda", ha pubblicato e sta divulgando volantini contenenti un numero telefonico per "denunciare i collaborazionisti" a Mosul.

Tutti titolano con una sorta di dalli "al numero verde" mentre, dall'altro capo del globo, la donna pi? Anche questa notizia deve essere letta attraverso una translitterazione dei bites, che la compongono. Solo molto casualmente, ho letto, dell? Leggo testualmente sul documento ufficiale dell? Dopo la tragedia di Nassiriya, il Consiglio Comunale ha approvato alla unanimit? Una confusione evidente, incongruenze pesanti come macigni, sospettosi compromessi inapplicabili, volont? Le vittime di quel tragico gesto meritano un ricordo per molti motivi: Articolo segnalato da Massimiliano Caruso da Azzaman.

Le donne irachene hanno conosciuto i loro giorni migliori in un'altra epoca: Da allora la loro condizione non ha fatto altro che deteriorarsi, per poi peggiorare in maniera allarmante dopo l'occupazione americana. Gli anni Cinquanta sono stati per le donne irachene davvero un'et? Nessuno avrebbe potuto sospettare che la loro condizione potesse peggiorare, semmai ci si poteva attendere un miglioramento graduale.

In quei giorni non esistevano restrizioni sull'abbigliamento e le donne irachene potevano guidare, votavano, raggiungevano importanti posizioni all'interno del governo e godevano degli stessi diritti civili degli uomini, secondo una legislazione laica. Queste questioni erano, allora e ancora oggi, guardate con sospetto da molti altri paesi della regione.

In quei giorni abbiamo avuto donne irachene alla guida di gruppi politici, abbiamo sentito le loro voci per le strade, le abbiamo viste resistere alle regole e alle tradizioni che avrebbero limitato la loro libert?. Le scrittrici irachene sono state l'avanguardia della rinascita letteraria araba. Due delle nostre poetesse, Nazek Al-Malaika e Lamiya Abbas Amara, trionfarono negli anni Cinquanta e ancora oggi sono considerate come due fiori all'occhiello della rinascita letteraria araba. Nel campo dell'arte, in particolare nella pittura, le artiste sono state tra le avanguardie della Scuola Irachena.

Le opere di Naziha Saleem e Suaad Al-Attar, epoca anni Cinquanta, fanno ancora parte delle opere maggiormente quotate dell'arte araba e islamica contemporanea. La legge civile dell'Iraq dei primi anni Cinquanta avvicinava il paese mediorientale ai paesi europei. Tale regressione ebbe inizio con l'arrivo dei colpi di stato militari e continu? Ci sono molte persone oggi in Iraq che vorrebbero ritornare all'et? I fondi sono quelli della missione militare iliatana Puzza di imbroglio, ma stante il saccheggio di oltre Un possibile ritrovamento in quelle case cagionerebbe ai governativi iracheni tutti i sintomi di un brutto mal di pancia internazionale, visto che sono alcuni milioni le persone al lavoro per l'impeachment dei principali guerrafondai al seguito di Bush.

Di contro, l'esposizione online pubblica di tutto quanto? Peccato quindi che il tutto avvenga in un clima di selvaggia falsit?

Sarebbe davvero un miracolo vedere pezzi nascosti agli occhi dei visitatori dalla prima guerra del Golfo. Ah, come sono brava gente gli italiani! Disgraziati noi che ci preoccupiamo della vendita del patrimonio artistico e archeologico nostrano Lo scrive in un lungo articolo il Sunday Times e gli Usa confermano: Rumsfeld sta trattando con la "guerriglia" irachena. Bush intanto afferma che non prevede date per il ritorno a casa dei soldati americani.

Intanto Al Zarqawi si libra come al solito onnipresente in ogni luogo dell'Iraq, mentre uno dei gruppi pi? Segue l'articolo dal Sunday Times. Accusato ingiustamente, viene caricato sul volo che, con scalo a Roma, lo trasferisce in Giordania. Quel crimine contro Maher Arar, esule siriano in Canada come lui chiss? Al posto di controllo passaporti, il suo nome non sembra gradito. Viene messo da parte e fatto aspettare per due ore sino a quando qualcuno arriva a fotografarlo e a prendergli le impronte digitali.

Nessuno risponde alle sue richieste di spiegazione e gli impediscono di telefonare ad un avvocato? Arriva l'Fbi, gli chiedono dei suoi rapporti con un certo Abdullah Almalki, che Arar conosceva occasionalmente in quanto fratello di un collega nella ditta high-tech in cui lavorava ad Ottawa.

Arar spiega nei dettagli la sua vicenda e i rapporti del tutto casuali con Almalki, ma non capisce perch? Lo tengono in cella per giorni e vorrebbero fargli firmare un documento in cui egli accetta volontariamente di essere deportato in Siria. Il 2 ottobre, finalmente gli permettono di fare una telefonata di 2 minuti alla madre di sua moglie a Ottawa. Arar chiede disperatamente aiuto. I Sunniti e il gruppo Sciita del leader Al-Sadr scenderanno in piazza.

Sono attese un milione di persone. Queste sono le cose che mi fanno odiare il capitalismo Il Museo internazionale di Bagdad denuncia il commercio illegale su internet di oggetti preziosi trafugati da scavi archeologici Il patrimonio artistico dell'Iraq in vendita all'asta su eBay Un portavoce del sito: ROMA - La rapina delle ricchezze artistiche irachene avviene anche via internet.

E si parla di oggetti che testimoniano la nascita della civilt? Tutto venduto a prezzi, pi? Vi si legge che sono innumerevoli i reperti rubati dal museo della capitale durante i giorni della caduta del regime di Saddam Hussein, e ancora oggi i siti archeologici di tutto il paese vengono sistematicamente spogliati.

Parte del bottino di queste ruberie, secondo i collaboratori del "Progetto museo",? Tramite la Rete di Al-Basrah. Ancora una volta i mezzi di propaganda hanno cominciato a partorire stupide accuse contro Al-Basrah, il loro scopo?

L'obiettivo dietro questa calunnia? Da parte nostra rifiutiamo questo reclamo errato per un motivo semplice: Molta gente potrebbe essere imbrogliata da queste assurdit? Il Web site di albasrah. In Irak il terrorismo? Anglo-Americano, il nativo movimento di resistenza iracheno, che si offre in sacrificio di combattimento per la liberazione del paese? Sostenere che noi odiamo l'ovest? Gli Iracheni stimano altamente i loro amici nell'ovest, che ha rifiutato il terrorismo americano e che hanno preso alle vie della protesta a milioni per ostacolare l'aggressione degli Stati Uniti.

Molti nell'ovest continuano a contribuire e con i loro rapporti a fornire la dura prova delle atrocit?

L'Iraq aderisce alla Corte penale internazionale. La commissione elettorale irachena ha ufficializzato ieri la composizione del nuovo parlamento di Baghdad, a maggioranza sciita. Subito dopo il primo ministro iracheno ad interim Iyad Allawi con un decreto legge ha deciso di far aderire il paese allo statuto di Roma che, nel , istitu? Iyad Allaoui fait adh? Alors que la commission?

L'Irak pourrait donc, en son nom, soumettre des faits? Gli Stati Uniti distruggono reperti archeologici a Babilonia Islamonline. Un rapporto del British Museum ha affermato che le forze d? E con essa popolo iracheno She is touring the United States with stories and photos of the destructi! Having toured archaeological sites throughout Iraq just after the invasion and again in April, Bajjaly said looters have irreparably destroyed ancient cities, temples, carvings, pottery and other relics.

Deposed dictator Saddam Hussein placed great value on protecting the nation's archaeological sites US occupation damages ancient sites at Babylon. The irreparable damage done to the ancient sites of Babylon is a criminal act whose historical precedent is to be found in the Nazis? The decision to base a military depot in one of the most important archaeological sites in the world can only have been issued from a deeply reactionary and reckless power that is utterly hostile to the cultural achievements of mankind It mentioned by name Giuliana Sgrena, a journalist with left-leaning newspaper Il Manifesto, who was seized as she conducted interviews near Baghdad University on Friday.

The influential AMS had earlier called for her release. It was not possible to verify the internet statement. The claim was not accompanied by a picture or video of the captive or any identification papers.

The group, which also uses the name Islamic Jihad Organisation, on Friday set a hour deadline for Italy to remove its troops to secure Sgrena's release. On Sunday, it said it would kill her after 48 hours if its demands were not met. The channel also expressed its support for the two reporters, saying that taking journalists hostage while they were performing their professional duties was a clear violation of human rights.

The statement promising Sgrena's release repeated threats against Italy over its troop presence in Iraq. What now for democracy in the Middle East following the elections in Iraq? To listen to President Bush in his State of the Union address Wednesday, you would think that the elections were a triumph of American arms that would now shine as a beacon throughout the region.

Tomorrow the world, or at least the Arab part of it. Some exaggeration is understandable from a president whose support for the war among his own electorate is sliding fast. And no one should gainsay either the real enthusiasm for the vote among Iraqis or the courage of those in Baghdad and the Sunni areas who did turn out to vote. But what bedevils all discussion of Iraq and its role in the Middle East is the dogged determination of Western politicians and commentators to see it only in their own terms.

A successful vote has to be acclaimed as a justification for invasion, just as continued violence has to be seen as the proof against it. It's as if Iraqis must be happy to prove the case of one side -- or be dying to prove the other. If the elections last Sunday achieved anything outside the country, it should have been to stop this patronizing egocentricity that sees the Middle East only though the prism of its own obsessions.

It won't, of course, because politicians in the West have too much invested in their original policy toward the invasion to see it in any other terms. Yet they must, at least if they want Iraq to develop successfully from this point on. Sunday's vote was not a full and fair election. How could it be, considering the violence, the lack of observers, the absence of live campaigning and the way in which it was skewed to those with access to the media or the mosque?

What it did express -- inspiringly so in parts -- was a profound desire for self-determination among ordinary Iraqis. Whether it was in reaction to the occupation, Saddam Hussein, British imperialism in the past or American self-interest in the present doesn't really matter. Iraqis now want to determine their own future. What we cannot know at this stage is whether they will pursue it through Iraqi nationalism or ethnic separatism; whether they want the continuation of the occupying forces; whether they can balance the competing pulls of different interests or end up in division.

The Iraqis themselves don't know. These are things that have to be worked out in the power play of politics, democratically or otherwise. The job of the outside world is to be as supportive as possible while interfering least. But it is here that the pronouncements coming out of Washington, D. They invaded for a whole host of reasons to do with U. Democracy was seen the means to reform the region, not as an end in itself.

Elections this year were not even part of the original plan. They were forced on the occupying powers by the pressure of the Shiah. None of that thinking has gone away, not if you read Bush's lips or listen to his new secretary of state, Condoleezza Rice. Iraq is seen -- just as the two-state solution in Palestine -- not as the objective but the route to other things.

Democracy in Iraq will set off a chain reaction through Iraq, Syria and even the United States' allies in the Gulf that will remove Washington's and Israel's enemies, pump out the oil and wipe out support for international terrorism.

It's a perfectly logical scenario viewed from afar. It's also true that the Middle East is ripe for change at the moment. All over the region regimes are at odds with their people. Any stone dropped in the pond will create large ripples. But it's also true that it's a view that takes almost no account of conditions as actually seen on the ground -- that the majority of Iranians may actually want their government to have nuclear weapons, whether they want a change in regime or not; that most Egyptians would be as happy to end all relations with Israel as continue them; that the Syrian population is behind its government in its refusal to compromise on water rights and the Golan Heights; and that Saudi Arabians want to see the United States out of its oil as well as its bases.

Most Arab populations see themselves humiliated in their relations with the West. Self-determination for them means self-assertion. And Iraq, for them, is not some great experiment in democracy or any other abstract constitutional precept. It is about whether a Middle Eastern state will be allowed to develop without interference from the outside, treating with its neighbors according to its own interests and not the strategic plans of others, handling its oil development and its revenues as it sees fit and producing the constitution and administrations that reflect its majority view.

Adrian Hamilton writes for The Independent in Britain. Kill a man, you are a murderer. Kill millions, you are a conqueror. Adolf Hitler If one were to substitute the word? Kill a man, you are a terrorist. Kill millions, you are a democrat.

The , or more Iraqis murdered have been written off as? The bloodbath is not described as murder or genocide or terrorism state terrorism but the non evocative term of? Such technical terms helps to lighten the guilt making it more palatable for the masses to accept it as a by-product of the US foreign policy. The recent media focus on the trial of Charles Garner for his role in the Abu-Ghraib? But more importantly the trial implies that the only illegal actions committed by the US forces was inside those horror chambers but everything else that has happened outside was and is somehow legal!

In fact, Abu-Ghraib and the likes are a direct consequence of the initial and the central crime of attacking Iraq. The media manipulations with the words employed to describe the entire episode of Abu-Ghraib are obvious. It has been described as? So many other things that have not been revealed and we will never know the full story as many of the victims are dead and not all the patriotic soldiers will speak out.

But who makes the decision in selecting the appropriate words in the media? What about the opinion of the victims those that are still alive? Has anybody asked the victims?

Do they have a voice in this matter? Do they feel compensated by the flimsy punishment given out by the US show trials? What happened to the so-called empowering the Iraqi citizens with a voice in? Whatever the US may think, the rest of the world sees this as another attempt by the US to erase its tarnished image, often exemplified by its trigger-happy and brutal soldiers caught many a times on camera committing all sorts of atrocities not just the ones from Abu-Ghraib.

So, imagine what has not been caught on camera. Similarly, this is exactly what the US soldiers are doing in Ache delivering food and medicine as they pose for pictures in Hollywood style. The very thought of exploiting poverty for self-propaganda brings about revulsion. Then it makes you want to vomit as the US claims of bringing? If the trial of Charles Garner was meant to show the world that the US is addressing injustice then surely the right thing would have been to do, is to hand over the soldiers to the Iraqis.

And let the Iraqis decide the fate of those soldiers in accordance to their laws and values, since the crime was committed on their soil. Had the situation been reverse this is exactly what the US would have demanded. These types of show trials are all a charade and used to score political points. Just like congressional grilling of Donald Rumsfeld was used by the US media and the Senators to brag about its democratic credential. The actual violation was trivial as compared to the subsequent charade of accounting or holding a trial.

In reality, the trial of these few soldiers are simply to protect the real culprits at the top. In the mean time as the election approaches in Iraq, some of the Iraqis have jumped on the US-led elections, allegedly the first step to transform Iraq into a democracy.

In reality, the US candidates are sure to win and there are already signs of another Florida style election as? Who will be monitoring them? But, in any case, why democracy? Was it not democracy that has just destroyed the country in the first place and created Abu-Ghraib and the likes throughout Iraq? It is amazing that people have not yet grasped the simple fact: The interests are largely in the guise of company profit, expected from the ruling capitalist elites.

As Lord Palmerstone, the former British Prime Minister once said no nation has permanent enemies or friends except its interests. Yet many continue to be fooled by the US claims of its benevolence.

Company profits and charitable institutions are on the opposite poles of the same stick. Democracy, human rights, freedom are simply a mask to cover its real motive. By incarcerating people, torturing, executing, invading and pillaging the US is in fact showing its true face, which is to further its causes by any means necessary as the interest is the only thing that matters to its ruling class.

As for democracy, in the absence of a holy book of democracy recognized by everyone how else can we measure democracy other than examine the actions of the leading democracies. Since democracy states that it is rule of the majority and the recent re-election of Bush surely confirms that the US citizens democratically endorsed the actions of Camp-X-ray, Abu-Ghraib to the genocide in Iraq as being right therefore they are all part and parcel of this democracy!

Articolo segnalato da Paola Manduca. Questo articolo non datato? Non abbiamo alcun dubbio che vi siano state delle irregolarit?: Basta la sola presenza di forze di occupazione illegali, come lo sono tutti gli americani in Iraq, per delegittimare qualsiasi contenitore di schede. Sgt Javal Davis earlier this week admitted stepping on the hands and feet of handcuffed prisoners and falling with his full weight on top of them. The military jury at Fort Hood, Texas, deliberated for nearly six hours.

Davis, 27, had faced up to eight-and-a-half years in prison but he made a plea deal with prosecutors. He also pleaded guilty to making a false statement to the army after photographs of naked and abused prisoners at Abu Ghraib were made public last year. He is the seventh person to be sentenced over the abuses - six of them admitted their guilt and one, Charles Graner, was convicted in a court martial.

Two other US soldiers face trial. Graner - regarded as the ringleader of the abuse scandal - was sentenced to 10 years in jail last month. The abuse at Abu Ghraib - highlighted in photographs showing naked and injured inmates alongside smiling US troops - sparked international outrage. Si da oramai per certo, da parte di tutti gli schieramenti, che la stragrande maggioranza del popolo irakeno? Anche giornali come il Manifesto e Liberazione lo danno per certo, quindi?

A tal punto, non ci sar? Pura follia nonostante il clamoroso precedente mediatico sulle armi di distruzione di massa? Le parole chiavi sono? Fate mente locale per un attimo e vi accorgerete che sempre di fronte alle goebbelsiate degli Usa, i San Pietro della sinistra hanno sempre utilizzate quelle parole chiavi: Il lettore di sinistra? Come tutti i lettori attenti hanno potuto constatare, Liberazione e gran parte del Manifesto non hanno mai criticato in radice le elezioni in Iraq; Liberazione non ha mai criticato il sedicente partito comunista che era presente nel governo fantoccio Allawi e che si?

Per questi giornali il loro desiderio di una resistenza minoritaria reazionaria a straniera era realt?. Esattamente come lo era il sondaggio pre-elettorale di Bush secondo cui? Noi invece avevamo previsto che perfino il buon Stefano Chiarini del Manifesto sarebbe stato quasi silenziato per la ghiotta occasione. La svolta era di un? Sospettiamo che anche noi siamo motivati da reazioni?

Tuttavia, vorremmo far valere per l? Intanto, nessuna televisione critica? Una decisione del genere pu? Ammetterete che le riprese a Hollywood sono perfino pi? Dateci un buon motivo per escludere la messa in scena. In secondo luogo, nessun osservatore internazionale? Se si arriva a fare una scelta cos?

De Mille la traversata del Mar Rosso che apre le sue acque ai figli del Signore. Infine, vogliamo attirare l? In un servizio su canale 5 peraltro oggi uno dei peggiori canali , veniva mostrata una Bagdad che a mezzogiorno del 31 gennaio era quasi deserta o attraversata da sparuti passanti che andavano a votare. Uno di questi ampiamente ripreso diceva che stata andando a votare, anzi che era felice di farlo, e aveva gi?

Le riprese davanti a qualche seggio mostravano s? Verso la fine del servizio, venivano intervistati due giornalisti: Il primo, sovrapponendo la sua enfatica voce alla evidente realt? A questo punto veniamo al buon senso. Iraq, in un paese come l? Italia si vede davvero tanta gente ai seggi elettorali e se ne vede tanta sebbene le operazioni di identificazione siano abbastanza rapide.

Inoltre, a tale risultato concorre il fatto che le operazioni di voto si svolgono anche nella mezza giornata del luned?. Infine, quando in Italia si raggiunge una certa percentuale di votanti, le votazioni si sono svolte omogeneamente su tutto il territorio nazionale. Immaginate se in Italia non andassero a votare tutti i? Se poi si considera che comunque anche in una citt?

Ma tutti parlano quanto meno del doppio. Tutti chi e su quali basi? Abbiamo vinto, si vede per televisione,? Quindi, come minimo, non pu? Il trucco sta in quella piccola e neutrale aggiunta: Tradotto per intero, all?

Lo opporremo a tutti quelli che nelle prossime assemblee, fingendo di essere critici, comunque vorrebbero farci credere che la maggioranza degli iracheni sarebbe ostile alla resistenza armata e favorevole ad una soluzione negoziata?

February 01, Dahr Jamail's Iraq Dispatches http: The day of blood and elections has passed, and the blaring trumpets of corporate media hailing it as a successful show of? After a day which left 50 people dead in Iraq, both civilians and soldiers, the death toll was hailed as a figure that was? After all, only of them was an American, the rest were Iraqis civilians and British soldiers.

The gamble of using the polling day in Iraq to justify the ongoing failed occupation of Iraq has apparently paid off, if you watch only mainstream media. Higher than expected turnout,? It will take some time for the IECI to issue accurate figures on turnout.? Referencing both figures, Ayar then added,? Percentages and numbers come only after counting and will be announced when it's over It's too soon to say that those were the official numbers.?

What they also didn? Liberazione Nazionale e delle Donne: La resistenza irachena e la campagna ricattatoria delle nuove "Organizzazioni Irachene Delle Donne". Il comitato editoriale di Free Arab Voice www.

Durante la campagna di Bush per invadere l'Iraq, le questioni riguardo alle donne irachene sono state sollevate in parecchie occasioni.

La parte di questo hoopla "femminista "? Dopo che "la liberazione" voluta dell'Iraq si? Altre hanno cominciato a lavorare apertamente in Iraq sotto la bandiera di cosiddetti NGO's straniero-finanziati, cos? Nel mese di novembre del , una delegazione delle donne irachene ha visitato Casa Bianca per ringraziare personalmente Bush per l'assistenza all'Iraq e per chiedergli di non ritirare le sue truppe, presumendo il perch? Iniziativa Democratica delle donne irachene e la Rete delle donne U.

Molte domande fondamentali si pongono qui per difetto: Come possiamo capire i soldi spesi in nome della democrazia per le donne, mentre umiliano, torturano ed uccideno i migliaia degli uomini e di donne, sempre in nome della democrazia? Per concludere, che ruolo hanno stabilito di giocare queste nuove organizzazioni delle donne irachene in questo schema?

In aggiornamento al link sotto Summary of attacks on election day. Sunday 30 January , The latest figures indicate at least 34 people have died in attacks throughout Iraq.

Baghdad At least eight bombs exploded outside Baghdad polling stations, killing at least 28 people. Seven of the bombers walked up to the voting stations on foot and one used a car bomb. Another car bomb exploded outside the justice minister's house; one security guard was killed and four others injured.

Balad A mortar attack on a polling station killed one woman, and wounded another and her child. Basra A mortar shell landed near a polling station in al-Dhubbat neighbourhood, killing and injuring some people. Hilla A mortar attack killed one person. Kirkuk Three mortars were fired into the main airport, which is now a US army base.

There were no reported casualties. Latifiya Mortars struck two voting stations. US troops killed one attacker and arrested 15 others. Mosul Six explosions, but no reported casualties. Al-Mahawil, 80km south of Baghdad One Iraqi civilian killed and three policemen injured in mortar attack. Al-Muqtadiya, km north of Baghdad Two attackers blew themselves up in front of voter stations. Samarra No citizens have voted because of poor security conditions. La maggioranza sono i pi? Anche se incessantemente ci provano.

Si aggiunge alle oltre Lo tsunami naturale del Sudest asiatico, invece, ha fatto tante vittime per mancanza di prevenzione. Quando muore un militare? Gli elicotteristi italiani che un anno fa denunciarono la mancanza di sicurezza degli elicotteri in missione e rifiutarono di volare non erano eroi, anzi, furono trattati da codardi. Noi siamo codardi e sentimentali: E vorremmo per lui che fosse riuscito a scegliere "eroicamente" il mestiere di padre.

Noi ce l'eravamo immaginato e abbiamo ancora una volta l'amara soddisfazione del "noi l'avevamo detto", quando in tanti nel mondo abbiamo espresso la volont? Proprio al Capo del Governo italiano? Anzi, chiediamo all'Italia di dare con il ritiro dei militari italiani dall'Iraq un chiaro segnale di presa di distanza dalle politiche di guerra statunitensi, un NO alla prevenzione armata e all'ideologia dello scontro di civilt?.

Le elezioni, volute dall'ignoranza e dalla prepotenza degli stati uniti per legittimare la propria presenza in Iraq, porteranno ulteriori divisioni del popolo e l'accentuarsi dei conflitti. In questi giorni si sono moltiplicati gli appelli al voto e al non voto, ogni singola associazione o movimento del pianeta ha espresso la propria posizione politica e morale su questo voto.

Via le Truppe Americane dall'Iraq. Nobody should grandstage or try to score cheap points from Auschwitz. Neither should Guantanamo exist in this day and age. Before the hail of criticism is unleashed, together with hacking attacks and threatening messages on the author's personal and secret e-mail accounts, let it be said that Auschwitz, together with the other concentration camps, showed the depths of depravity and evil to which the human being can descend.

For those of us who have visited such a camp, we can only start to imagine the sheer horror of what took place, the studied concentration of cruelty and hatred against innocent human beings, defenceless men, women and children whose only crime was to have been born.

Nobody who has not lived through such an experience has the right to consider he or she knows anything about how the victims felt. The stench of hundreds of human beings huddled together in cramped conditions permeates the mist around these places to this day.

The screams and cries can still be heard, the desperate, questioning look in the eyes of the six-year-old boy about to be gassed can still be seen and the trusting grip of the three-year-old's hand in his mother's as she was led away can still be felt.

Today, sixty years after the liberation of Auschwitz by the Soviet Army, we continue to see human injustice on a scale which is shocking, given the times we live in. In the third millennium. Holding prisoners for three years without a legal process, without a formal accusation, without the right to a defence lawyer. Is this US law? Is this the freedom and democracy and the human rights the United States of America is speaking about all the time?

Is this the civilization towards which we have striven? Do the citizens of the United States not have the right to a proper legal process, which is the norm and not the exception in each and every state apart from a few tin-pot dictatorships? Are US citizens so fundamentally superior to all other human beings?

Why then does the Bush regime insist on stretching the fibres of human decency to the extreme with practically every action it takes? And how could America's decent citizens even consider voting back such an evil regime which is an insult to the victims of human degradation throughout history and which will go down in the annals of the same as a serious hiccup in the progress of human civilization? Bush, Rumsfeld and Cheney do not belong in the Ark. They belong on another planet where they may feel more at home with species of their ilk - the Alien.

Iraqi Patriotic Alliance on the? Almost two years have now passed since the brutal imperialist war against Iraq was waged and the subsequent occupation of the country began. Both the administrations of Bush and Blair started this war by using the false pretexts that Iraq possessed weapons of mass destruction and had terrorist links with Al-Qaida. This aggression has resulted in hundred of thousands of martyrs and wounded civilians and the total destruction of the infrastructure.

It has resulted in the demolishment of the old and new civilization of Iraq, where national museums were looted and destroyed; libraries were burned and scientific institutions destroyed.

The thirteen years of sanctions and the more than one and a half million dead Iraqis were not enough to satisfy their blood thirst. Today, the whole world is witnessing the fall of the US pretexts of the aggression and occupation of the Iraq. All their lies about the so-called freedom, democracy and human rights are being exposed around the world with all the massacres and destruction they are causing in Iraq, where Fallujah is not the last example.

Now, the illegitimacy of the Anglo-American war is obvious to the international community and world opinion, which pushed the Secretary General of the United Nation to declare: The war is illegal, and it is a clear breach of international law and against the UN Charter.? The failure of the political process of US-imperialism in Iraq and its attempt to create an Iraqi instrument, in order to sell the imperialist project to the Iraqi people, is due primarily to the revolutionary strategy of some of the Iraqi resistance, which targets the occupation force and its political institutions.

The Iraqi resistance has, by its revolutionary strategy, succeeded to establish two clear fronts: That of the Iraqi resistance, backed by its people and many sincere people of the world, and the front of imperialism and its Iraqi and international tools. The military and security dilemma, which is facing the occupation in Iraq, is a result of the growing resistance that has pushed the occupying power to political maneuvering and escape by calling for the farce, which they call an?

The Iraqi Patriotic Alliance emphasizes that it is impossible to hold democratic and free elections under imperialist occupation. At the same time, we condemn the American-Iranian-Kurdish connivance which materializes in the occupation, the attempts to divide Iraq, and in the preparation of civil war. We underline the following: For all these reasons, we call upon our Iraqi people with all its ethnic, religious and political diversities to boycott this illegal election.

And we call upon the peace and anti-war movements and all forces opposing the occupation to condemn this political farce. Before the election, there is an illegal occupation and illegal government in Iraq; they will remain so after the election. Long live the Iraqi resistance! The occupiers will leave, and Iraq will remain! January 18, Iraqi Patriotic Alliance. Come dichiara la sequenza di queste fotografie.

Abbiamo visto a dicembre nella vicinissima Francia un altro episodio da ritenersi in violazione alle norme del diritto internazionale nello stesso modo che il reclutamento di milizie private o di guerriglieri: E' in questi episodi apparentemente comuni del vivere civile, che lo si pu?

Quanto all'Italia basta un libro, "Code Names: Il libro infatti disvela il progetto "Ascia di Pietra", per impiantare su suolo italiano strumenti della tecnologia missilistica nucleare prodotti dagli Stati Uniti, in previsione, diciamolo pure chiaramente, di un nuovo conflitto mediorientale.

Rue du porno escort girl aubenas -

I responsabili sono ancora a piede libero, le torture sono ricominciate, l'occupazione continua. Your troops still occupy the land and kill the innocent, that is why we can only address you as the president of an occupying nation. Ma il lavoro a copertura degli eventi contro l'umanit? The Iraqi Patriotic Alliance emphasizes that it is impossible to hold democratic and free elections under film porno lesbienne gratuit cheap escort paris occupation. Our better-prepared troops are taking casualties at a real rate not tremendously lower than their predecessors in World War II, a bloodier, costlier, longer war that was fought on three continents and across three oceans and one that relied heavily on face-to-face combat rather than precision-guided munitions. Ancora una volta dobbiamo impegnarci in prima persona per dire basta allo scempio di una guerra razzista dell'impero americano contro gli uomini mediorientali dalla pelle scura. We mention this with great honesty in hope to spread awareness and remembrance that a new Caesar may be betrayed, by his own, if he chooses to follow a different path. Sento l'assordante boato di centinaia di persone che in uno spazio confinato che proclamano "Allahu Akbar" Dio e' il piu' grande dietro la sua video gay x escort saint germain en laye in panico. Some exaggeration is understandable from a president whose support for the war among his own electorate is sliding fast. St-Hilaire de Brethmas Maison m2 sur Queste parole vengono a voi da coloro che, fino al giorno dell'invasione, stavano lottando per sopravvivere sotto le sanzioni applicate dai regimi criminali degli Stati Uniti e della Gran Bretagna. Freedom for Cristian Peacemaker Team!